CURRICULARI

Danzatore

Disciplina, creatività, precisione

Corso professionale per coreografi, performers e danzatori

Unico corso istituzionale, in Italia, volto alla formazione e al perfezionamento di coreografi, performer e danzatori contemporanei. Nato nel 1986, grazie a Luciana Melis, e progettato da Marinella Guatterini, si ispira al mondo poetico di Pina Bausch proponendo un percorso di scoperta del corpo senza barriere tra movimento, uso della voce, danza, parola, respiro, azione, sguardo.

Descrizione corso

All’interno della Civica Scuola di Teatro Paolo Grassi, fucina di attori, registi, autori e organizzatori, vive dal 1986, grazie all'indimenticabile Luciana Melis, l’unico corso istituzionale, in Italia, volto alla formazione e al perfezionamento di coreografi, performers e danzatori contemporanei. Teatrodanza perché s’ispira al mondo poetico di Pina Bausch, la grande coreografa tedesca che ha rivoluzionato i linguaggi teatrali, proponendo un percorso di scoperta del corpo senza barriere tra movimento, uso della voce, danza, parola, respiro, azione, sguardo. Nelle sue linee programmatiche il corso è stato progettato, all'inizio degli anni '90 da Marinella Guatterini, ma da allora è in continua evoluzione in sintonia con le tendenze e le necessità della scena contemporanea.

Struttura del corso

Sul modello delle grandi scuole europee, specializzate in questo ambito, il corso ha durata triennale, prevede la frequenza a tempo pieno e si articola in insegnamenti tecnici (di base classica, di danza contemporanea, metodo Laban, release, contact improvisation, tecniche vocali, anatomia applicata alla danza, Feldenkrais) e in insegnamenti teorico-estetici (storia ed estetica della danza, della musica, delle arti visive, del teatro). Oltre agli insegnamenti fondamentali, gli allievi sono stimolati a presentare anche le loro prove creative e a svilupparle con l’aiuto di insegnanti tutor o di ex-allievi. Lo spazio lasciato alla creatività personale e alla collaborazione con gli allievi degli altri corsi della Scuola Paolo Grassi, è un punto di forza della didattica che accompagna e amplia le possibilità di crescita degli allievi.

I Grandi Maestri

Punto di forza del corso diTeatrodanza è la costante presenza di maestri, coreografi e registi internazionali e italiani per tenere seminari, incontri, conferenze, ma soprattutto per allestire saggi coreografici in cui gli allievi hanno la possibilità di cimentarsi e di mostrarsi al pubblico.

Nella sua ormai lunga vita gli ospiti del Corso di Teatrodanza sono stati: Susanne Linke, Ismael Ivo, Reinhild Hoffmann, Lucinda Childs, Emio Greco, Cesc Gelabert, Yasmeen Godder, il cinese Shen Wei con un suo progetto formativo pilota in Europa, Alain Platel e i danzatori del Ballet C.de la B., Catherine Divèrres e il maestro Dominique Dupuy; lo staff dell'americana Trisha Brown con un suo progetto formativo pilota in Europa, e il più giovane compatriota Jonah Bokaer senza escludere gli italiani, quali il regista Marco Baliani, i coreografi Luca Veggetti, Michele Di Stefano, Silvana Barbarini e Enzo Cosimi.

Nei Festival e nei Teatri

Grazie agli allestimenti dei maestri e dei docenti interni, gli allievi del corso di Teatrodanza hanno partecipato a importanti festival e rassegne italiane, Tra questi: La Biennale Danzadi Venezia, Torinodanza, Fabbrica Europa di Firenze, Civitanova Marche in Danza, Oriente Occidente di Rovereto, Bolzano Danza, Mittelfest, MilanoOltre, Adda Danza, Festival Monteverdi del Teatro Ponchielli di Cremona.

I Diplomati

Prerogativa del Corso di Teatrodanza è favorire la formazione di gruppi che si affermano nel mercato professionale.

Ricordiamo tra gli altri: Sergio Antonino a capo di una sua compagnia con Avi Kaiser in Germania e Esp a Berlino (Elisa Zucchetti, Claudia Pintus e Antonella Marra), Zerogrammi (formato da Stefano Mazzotta e Emanuele Sciannamea), Sanpapié (Lara Guidetti) Carciofi Rossi (Angela Derossi) e Fattoria Vittadini (interamente composta dai diplomati nel 2009).

Numerosi i danzatori e coreografi attivi anche all’estero: Alessandra Corti, Matteo Graziano e Alessio Attanasio (Germania), Cho Yong Min (Inghilterra), Fabio Bergamaschi (Svizzera), Mattia Furlan (Spagna), Lucia Travaglino (Stati Uniti), Eleonora Bonvini (Repubblica Dominicana). Con Anna Ajmone, Paola Bedoni, Rosa Cariulo, Riccardo Fusiello, Laura Ghelli, Serena Marossi, Camilla Monga, Annalisa Rainoldi, Claudia Rossi, Luca Zangheri oltre a Francesco Pacelli e Marco Pericoli entrati nella Compagnia Abbondanza-Bertoni e Francesco Marilungo, Riccardo Oliver, Francesca Penzo, Alice Raffaelli interpreti nella Compagnia Enzo Cosimi e tanti altri protagonisti nelle maggiori formazioni di danza italiane, coreografi o performers e artisti autonomi.

Attualmente questo corso è riconosciuto dalla Regione Lombardia.

Livello

Primo

Obiettivi

Gli obiettivi formativi riguardano il potenziamento delle qualità di movimento dell'allievo e l'utilizzo dei codici della danza moderna e contemporanea in relazione alla teoria che li sottiene e alle esigenze della creatività teatrale contemporanea, sia per quanto riguarda i performer che i danzatori.

Riconoscimenti

Attestato di IV livello UE (Formazione Superiore) rilasciato da Regione Lombardia.

Destinatari

Allievi che hanno superato la prova di ammissione - Diplomati italiani e stranieri

Competenze

Si acquisiscono competenze tecnico-esecutive nel movimento danzato e nell'espressività corporea e competenze teorico-estetiche di analisi storico-bibliografico e critica della Performing Art.

Abilità

Si acquisiscono abilità interpretative (esecutive e/o improvvisative), ritmico-musicali e di autorialità coreografica nel movimento, nella danza e nella performance.

Conoscenze

Le principali tecniche di danza e di metodologie di studio e sviluppo del movimento (danza classica e danza contemporanea - Cunningham, Release, Contact Improvisation, Feldenkrais®, studio del movimento e impostazione Laban, improvvisazione e composizione); anatomia applicata alla danza; le nozioni fondamentali di teoria ed estetica della danza, del teatro, della musica e delle arti visive; le principali tendenze contemporanee della performance soprattutto riguardo all'interrelazione e contaminazione fra i diversi codici.

Scuola Civica Teatro 04 Flip