Giorgina Cantalini


Attrice, didatta, dottore in linguistica
Coordinatore della didattica extra-curriculare presso Civica Scuola di Teatro Paolo Grassi

Giorgina Cantalini si è diplomata presso l’Accademia naz. d’Arte Drammatica ‘Silvio d’Amico’: come attrice (triennio) e in Pedagogia e didattica del teatro (biennio); è laureata (magistrale) in Linguistica presso l’Università degli Studi Roma Tre, con il prof. Raffele Simone, ed è dottore di ricerca in Linguistica sempre a Roma Tre presso il dipartimento di Filosofia, Comunicazione e Spettacolo, con una ricerca sui modelli di sincronizzazione tra prosodia e gesto nel parlato spontaneo e nel parlato recitato, tutorata dal prof. Massimo Moneglia, direttore del centro LABLITA (Laboratorio linguistico di Italianistica - italiano orale - Unità di Ricerca del Dipartimento di Lettere e Filosofia dell'Università di Firenze).

Come attrice e pedagogo ha studiato tra gli altri con: Susan Batson, Alessio Bergamo, Andrea Camilleri, Marisa Fabbri, Mario Ferrero, Walter Pagliaro, Arthur Penn, Lorenzo Salveti, Aldo Trionfo, Anatolij Vasil'ev e Monica Vitti.

In teatro e cinema ha lavorato tra gli altri con i registi: Fabrizio Costa, Gianfranco De Bosio, Guglielmo Ferro, Gabriele Lavia, Angelo Longoni, Marco Lucchesi, Giancarlo Nanni, Francesco Randazzo, e con gli attori: Franco Branciaroli, Antonio Catania, Arnoldo Foà, Riccardo Garrone, Manuela Kustermann, Umberto Orsini, Antonella Steni. Tra i ruoli intepretati: Kätchen von Heilbronn, dall’omonima pièce di Kleist, e Didone, dal canto IV dell’Eneide di Virgilio.

Insegna dal 1996. Si è perfezionata sia alla scuola americana di matrice stanislavskijana (the Work di Lee Strasberg) che a quella russa (analisi attiva della composizione drammatica ed etjud) e quindi come insegnante di recitazione di fatto conosce e pratica sia Metodo che Sistema (padroneggia i diversi training e processi di lavoro: rilassamento e sensoriali di Strasberg; azioni, analisi attiva e composizione da Stanislavskij a Vasil’ev e lavoro sul ‘gesto’ di Michail Cechov, ma su tutto spicca la sua conoscenza e rielaborazione del percorso di costruzione del personaggio di Susan Batson).

Ha fondato nel 1998 International Acting School Rome, scuola internazionale di recitazione, di cui è stata responsabile generale fino al 2010. Attiva in Italia e all’estero, ha partecipato a progetti pedagogici e di ricerca didattica sull’utilizzo del teatro per l’insegnamento delle lingue L2 e del teatro nelle scuole medie e superiori.

Attualmente ricopre la carica di coordinatore della didattica extracurriculare della Scuola Paolo Grassi (Serali e Open class e Summer School). Per Scuole Civiche è stata inoltre tutor del primo anno del Corso Triennale di Cinema presso la Civica Scuola di Cinema Luchino Visconti e RIS (responsabile innovazione didattica) presso la Scuola Paolo Grassi .

E' specializzata nella lettura ad alta voce e ipotizza collegamenti funzionali tra movimento, grammatica e fonazione, soprattutto relativi all'interfaccia prosodia/discorso e volti al miglioramento delle capacità cognitive e comunicative. Ha sviluppato quindi didattiche ad hoc sia per professionisti della voce, che studenti delle scuole o in generale quanti presentino (o dichiarino) difficoltà nel 'dire' la lingua scritta. A questo proposito ha pubblicato, per i tipi Dino Audino, il manuale Leggere con il corpo, per una tecnica di lettura ad alta voce, nel quale propone una metodologia di lavoro, completamente originale, integrante linguistica e training teatrale.

E' stata coordinatrice della formazione, oltre che formatrice lei stessa, per conto di Ass. Letteratura Rinnovabile e Scuola Paolo Grassi, su incarico del Comune di Milano, Area Biblioteche, dei 400 lettori volontari del Patto di Milano per la lettura #PattoLetturaMI. Si è occupata della preparazione dei lettori volontari nelle maratone di lettura Bookcity 2016 e 2017 'Le voci della città', curata da Daniele Abbado.

`Non perché tutti siano artisti, ma perché nessuno sia schiavo'. Gianni Rodari