EXTRACURRICULARI / SUMMER SCHOOL / IN PRESENZA

SUMMER SCHOOL 2022

Liberare la voce nel testo (in presenza)

Corso di approfondimento del lavoro sulla voce e sul testo attraverso il metodo Linklater

EXTRACURRICULARI / SUMMER SCHOOL / IN PRESENZA

SUMMER SCHOOL 2022

Liberare la voce nel testo (in presenza)

Corso di approfondimento del lavoro sulla voce e sul testo attraverso il metodo Linklater

Liberare la voce nel testo (in presenza)

Liberare la voce attraverso Shakespeare

Il corso basato sul metodo Linklater si propone di far lavorare sulla voce e sulle dinamiche dell'espressione verbale in relazione al testo teatrale. A partire dalla progressione esplorativa di 'Liberare la voce naturale' (la formazione vocale per attori specifica per la lingua parlata): apertura dei canali e respiro libero permetteranno di arrivare a dire il testo a partire da impulsi reali scatenati da pensieri chiari, i quali “colpiscono”, cioè letteralmente toccano, il proprio mondo interiore suscitando una reazione verbale in cui le parole di Shakespeare fluiscono significative, comunicative e soprattutto liberamente e pienamente espresse.

a cura di Margarete Assmuth

date: 4 - 8 luglio 2022

300 €

L'ammissione è a costo zero.
Il costo è di € 300
:
il pagamento si effettua tramite MAV o carta di credito contestualmente all'iscrizione (clicca per ulteriori informazioni: Modalità di pagamento).
Il nostro Ente non ha l'obbligo di emettere fatture: in caso si prega di farne richiesta al momento del pagamento e in ogni caso non oltre il termine del mese in cui questo viene effettuato.

Scadenza 31 maggio 2022 - procedura esclusivamente on line

Per iscriversi all'ammissione:
cliccare il link indicato (barra arancione), allegando CV (non solo relativo ad eventuali esperienze teatrali, ma generale) completo di foto tessera in PDF + breve lettera motivazionale in PDF.
La comunicazione dell'esito dell'ammissione avviene tramite email il 10 giugno 2022 circa.

Valutazione della documentazione presentata

L'ammissione avviene sulla base della documentazione presentata:
valutazione del CV + valutazione della lettera motivazionale + verifica ordine di arrivo dell'iscrizione all'ammissione completa e correttamente caricata.

Comunicazione ammessi: dal 10 giugno 2022 (email) /
Scadenza iscrizione corso per gli ammessi: 17 giugno 2022 (procedura esclusivamente on line)

Per iscriversi al corso:
effettuare l'iscrizione on line + il pagamento del corso, seguendo le istruzioni che si ricevono via email nella comunicazione di avvenuta ammissione.
E' previsto immediato subentro della lista d'attesa in caso di rinuncia o di non iscrizione entro i termini.

Frequenza: Obbligatoria

Si rilascia attestato di frequenza.

Si precisa che durante lo svolgimento del corso sarà necessario praticare le condizioni di distanziamento e prevenzione eventualmente in atto a luglio 2022.

Assenze: è necessario non avere superato il 25% del monte ore per ricevere l'attestato.

Non è possibile recuperare in alcun modo le assenze fatte, né come monte ore, né come contenuti. Si sconsiglia quindi l'iscrizione al corso se si sa di non poterlo frequentare nella sua interezza, lasciando il posto a chi invece è in grado di garantire la propria presenza a tutte le lezioni.

Si richiede la massima puntualità.
In caso di ritardo, per tutelare il lavoro in corso e gli allievi presenti, è facoltà del docente permettere l'accesso in sala subito o eventualmente alla prima pausa utile, ma non la partecipazione attiva alla lezione.

E' richiesta la completa disponibilità a preparare
tra una lezione e l'altra quanto eventualmente assegnato dal docente.

Descrizione

Il corso si divide in due temi di lavoro: la voce e il testo. Nella prima parte della lezione sarà la voce al centro dell'attenzione, nella seconda lo sarà invece il testo per il quale ci si servirà di quanto 'aperto' nella prima e lo si applicherà.
Il lavoro sulla voce potrà includere i seguenti titoli della progressione Linklater come: la consapevolezza del corpo, il ritmo del respiro, il tocco del suono (le origini del suono), il sospiro di sollievo, la divulgazione delle vibrazioni nel corpo, lo scoglimento della mandibola e della lingua, la tonificazione del palato molle, la scala dei risuonatori, la forza del respiro e l’articolazione. In che misura verranno attraversati tali nuclei fondanti la progressione dipenderà dal gruppo – molto probabilmente non verranno esplorati tutti quanti.
Nel lavoro della seconda parte della lezione, sul testo, verranno proposti giochi – prevalentemente in coppia - che aiuteranno ad esplorare il testo 'giocandolo'. Ogni partecipante utilizzerà il suo monologo di Shakespeare, non troppo lungo e già imparato solidamente a memoria.

Metodologia

Il lavoro sulla voce può essere fatto in modo strettamente tecnico-muscolare: rafforzandola, estendendola, dandole la capacità di produrre dei timbri diversi per poi usarla come uno strumento musicale. Oppure voce e respiro possono essere visti come un canale che connette il mondo interiore con il mondo esteriore (approccio per altro più divertente e 'giocoso'). Aprire questo canale permette al mondo esteriore di toccare il mondo interiore e viceversa. Con questo approccio non c’è mai un lavoro strettamente tecnico, ma si agisce indirettamente sul canale attraverso giochi e immagini
Di solito si vuole che lo studente faccia qualcosa con il testo, ma cosa succede se il testo fa qualcosa con lo studente e lui/lei lo permette?

Avviso per il primo giorno di lezione

Si richiede di arrivare il primo giorno di lezione con un monologo di Shakespeare (non troppo lungo) solidamente a memoria (non nel senso di saperlo recitare bene, ma nel senso di saperlo bene a memoria) e di consegnarne il cartaceo alla docente.
Può essere utile che gli allievi prima di iniziare il laboratorio si procurino il libro: La voce naturale, di Kristin Linklater.

Obiettivi

Liberare la voce da un lato e liberare il testo dall’altro. Spesso si cerca di ottenere un buon risultato e per avere tale buon risultato ci si sforza. Il guaio è che lo sforzo dell’attore risulta quasi sempre noioso. Perché lo spettatore dovrebbe voler vedere fatica, visto che fatica già lui stesso nella vita di tutti i giorni? Se invece l’attore gioca per davvero, senza conoscere il risultato, se l’attore non solo non va verso il successo, ma addirittura vede nel fallimento una poetica, allora ci si può permettere veramente di giocare. In tale gioco è possibile che il testo muova la persona anziché viceversa e tale gioco viaggi attraverso i canali aperti e liberi della voce e del respiro.
E lo spettatore si appassiona a quello che vede.

Topic

  • Consapevolezza del corpo; il ritmo del respiro; il tocco del suono; il sospiro di sollievo; la propagazione delle vibrazioni nel corpo; lo scoglimento della mandibola e della lingua; la tonificazione del palato molle; la scala dei risuonatori; la forza del respiro e l’articolazione.
  • Creare e ricreare impulsi.
  • Ricevere impulsi e rispondere ad essi.
  • Allenare il muscolo dell’immaginazione
  • Affinare i pensieri (renderli chiari)

In caso di nuova emergenza il corso si trasferirà online

Se il corso per esigenze di tipo emergenziale dovesse andare online, tutto verrà trasformato e adattato alla circostanza. Sicuramente non si potranno fare lavori di coppia, ma d’altra parte la propria stanza (quella in cui si prende la videolezione) si svolge di solito un ambiente pieno di oggetti personali, che come tali sono fertili e utilizzabili. La docente ha tenuto corsi online sia per la sezione Ex-tra della Paolo Grassi che all’interno della formazione professionale della Scuola e ha un considerevole knowhow di didattica a distanza 'as if in presence' e di materiale di lavoro da fare online riuscendo a far ottenere gli stessi obiettivi formativi della didattica in presenza.

Risultati previsti

Al termine del laboratorio lo studente avrà sia materiale a sufficienza per potersi 'riscaldare' prima di una messa in scena o provino, sia un bagaglio consistente di esercizi ludici da fare in futuro per approcciarsi ad un testo la prima volta, per approfondirlo, o per rivitalizzarlo.

DSCF8538 ph Marina Alessi web