EXTRACURRICULARI / SUMMER SCHOOL / IN PRESENZA

ORE 18

SUMMER SCHOOL 2021

Recitare Pinter - parte prima (live)

Corso recitazione e analisi del testo

EXTRACURRICULARI / SUMMER SCHOOL / IN PRESENZA

ORE 18

SUMMER SCHOOL 2021

Recitare Pinter - parte prima (live)

Corso recitazione e analisi del testo

Recitare Pinter - parte prima (live)

La mistificazione della parola in Tradimenti di H. Pinter

Workshop di recitazione su "Tradimenti "di H. Pinter, dedicato allo studio di dialoghi dove "il pensiero sta tra le righe". Il seminario metterà in luce questi spazi di non detto. Impareremo a “dire” non con le parole ma con la gestualità, quindi con il fisico e con le azioni, ma sempre nei termini di manifestare il pensiero e al tempo stesso non rivelarlo mai apertamente.
In Pinter conta di più il moto (talvolta impercettibile) di un’azione interrotta che la battuta del personaggio legata al suo disagio. La recitazione va collocata tra le parole che l’attore dice e le azioni che compie e il lavoro da fare consiste nel tenere in perfetto equilibrio le due. Anche nel caso di "Tradimenti" infatti i veri sentimenti sono per lo più nascosti dalla battute, ma presentissimi nei pensieri, così da richiedere specifiche e complesse competenze recitative.
Il lavoro proposto in questo workshop permetterà quindi di fare un allenamento importante che addestrerà come attori e amplierà le proprie abilità nello sviluppare comportamento e vita verbale sulla scena.
Sarà infine un interessante viaggio negli aspetti "mistificanti" del linguaggio, sia della fiction che della vita quotidiana.

"Recitare non solo è più di un lavoro part-time: è ancor più che un lavoro a tempo pieno. E’ un’ ossessione a tempo pieno". Michael Caine.

a cura di Claudia Coli

date: 12 - 17 luglio 2021

240 €

L'ammissione è a costo zero.
Il costo è di € 240
:
il pagamento si effettua tramite MAV o carta di credito contestualmente all'iscrizione (clicca per ulteriori informazioni: Modalità di pagamento).
Il nostro Ente non ha l'obbligo di emettere fatture: in caso si prega di farne richiesta al momento del pagamento e in ogni caso non oltre il termine del mese in cui questo viene effettuato.

Scadenza 16 giugno 2021 - procedura esclusivamente on line (comunicazione esito entro 21 giugno 2021)

Per iscriversi all'ammissione:
cliccare il link indicato (barra arancione), allegando CV, completo di foto tessera, in PDF + lettera motivazionale in PDF, entro il 16 giugno 2021.
La comunicazione dell'esito dell'ammissione viene ricevuta tramite email entro il 21 giugno 2021 circa.

Valutazione della documentazione presentata

L'ammissione avviene sulla base della documentazione presentata:
valutazione del CV + valutazione della lettera motivazionale + verifica ordine di arrivo dell'iscrizione all'ammissione completa e correttamente caricata.

Scadenza: 28 giugno 2021 (solo gli ammessi) - procedura esclusivamente on line

Per iscriversi al corso:
effettuare l'iscrizione on line + il pagamento del corso, seguendo le istruzioni che si ricevono via email nella comunicazione di avvenuta ammissione.
E' previsto immediato subentro della lista d'attesa in caso di rinuncia o di non iscrizione entro i termini.

Frequenza: Obbligatoria

Si rilascia attestato di frequenza.

Si precisa che durante lo svolgimento del corso sarà necessario praticare le condizioni di distanziamento in atto: indossare le mascherine, evitare assembramenti, presentare le autocertificazioni richieste e quant'altro.

Assenze: è necessario non avere superato il 25% del monte ore per ricevere l'attestato.

Non è possibile recuperare in alcun modo le assenze fatte, né come monte ore, né come contenuti. Si sconsiglia quindi l'iscrizione al corso se si sa di non poterlo frequentare nella sua interezza, lasciando il posto a chi invece è in grado di garantire la propria presenza a tutte le lezioni.

Si richiede la massima puntualità.
In caso di ritardo, per tutelare il lavoro in corso e gli allievi presenti, è facoltà del docente permettere l'accesso in sala subito o eventualmente alla prima pausa utile, ma non la partecipazione attiva alla lezione.

E' richiesta la completa disponibilità a preparare
tra una lezione e l'altra quanto eventualmente assegnato dal docente.

Contenuti

La scelta di un autore come Pinter sta nel fatto che scrive dialoghi nei quali il pensiero sta tra le righe. Il seminario metterà in luce questi spazi di non detto.
Ma Pinter non è solo celebrale, ha una fisicità del pensiero. Impareremo a “dire” non con le parole ma con la gestualità, quindi con il fisico e con le azioni.
In Pinter conta di più l’isteria di un’azione interrotta che la battuta del personaggio legata al suo disagio. La recitazione sta tra le parole che l’attore dice e le azioni che compie. Anche parlare, beninteso, è un’azione come un’altra, ma in teatro a volte si ha la tentazione di credere che la parola sia più importante del resto. Il lavoro invece sta nel tenere in perfetto equilibrio il dire e il fare. Nel caso di Tradimenti infatti i personaggi fanno capire i loro veri sentimenti più dalle loro azioni che dalle semplici battute.
Nella prima parte analizzeremo le prime quattro scene, e porteremo in scena 2 scene a scelta tra queste prime quattro.
Lo stage è suddiviso in 2 parti (due workshop distinti), affinché chi vuole possa partecipare al'intero processo di analisi del testo e provarsi in più momenti nell'arco della storia raccontata (il cui excursus in Tradimenti è elemento davvero avvincente e drammaturgicamente basilare).
E' quindi possibile frequentare indifferentemente Recitare Pinter parte prima o seconda, o frequentarli entrambi.

Obiettivi

L'allievo, grazie al tipo di lavoro proposto, sarà messo in grado di:

  • Mettere relazione parola e azione, corpo ed emozione all’interno della scena.
  • Avere una consapevolezza del linguaggio corporeo proprio e altrui.
  • Fare chiarezza circa quello che si esegue fisicamente nella scena, sapendo che spesso non è in relazione a ciò che si dice.
  • Superare le proprie timidezze e i propri blocchi e agire nella scena senza il limite del giudizio altrui.
  • Eliminare l’ansia prestazione nei confronti del pubblico.
  • Attivare quel tipo di concentrazione che permette di rimanere in connessione con se stessi e nell’ascolto del partner anche di fronte a pubblico o esaminatori.
  • Imparare a esprimere pensieri usando anche il linguaggio del corpo.

Struttura della lezione

Ogni giornata prevede un training fisico sul corpo che sarà specifico e connesso con le scene studiate e ci aiuterà a percepire le reali emozioni fisiche dei personaggi, per poi dissimularle (i personaggi dell'opera non possono rivelare la loro verità). La seconda fase prevede l’analisi del testo di alcune scene di Tradimenti, con particolare attenzione al gap tra cosa dicono e cosa pensano realmente i personaggi. Il gap verrà quindi "messo" in una gestualità fisica, come avviene nella vita. Anche l’azione fisica è una battuta e non deve mai essere automatizzata. Si metterà in luce poi la differenza che c’è tra "pause" e "silenzi".

Risultati previsti

Lo studio delle scene suddivise tra azione fisica/gestuale e battuta portano a una maggiore chiarezza di lettura degli altri e di se stessi anche nel modo di porsi al pubblico e nel presentarsi. Occuparsi della gestualità del corpo, prodotta dal pensiero del personaggio, è un ottimo esercizio per la consapevolezza di come funziona il linguaggio sul palcoscenico e nella nostra vita quotidiana.

Preparazione al corso

E’ obbligatoria la lettura preventiva e lo studio dettagliato del testo integrale di Tradimenti di Harold Pinter, nella sua versione italiana edita da Einaudi.
Si consiglia di arrivare già con la memoria fatta delle scene previste. In ogni caso la memoria sarà obbligatoria per provare le scene assegnate, appena terminata la fase di analisi del testo.

Dscf1950 Phmarinaalessi Web