EXTRACURRICULARI / SUMMER SCHOOL / MONOGRAFICI DIURNI

TECNICA E VITA

SUMMER SCHOOL 2020 ALLA SCUOLA PAOLO GRASSI

Liberare la propria voce naturale (online)

Laboratorio introduttivo al metodo Linklater

EXTRACURRICULARI / SUMMER SCHOOL / MONOGRAFICI DIURNI

TECNICA E VITA

SUMMER SCHOOL 2020 ALLA SCUOLA PAOLO GRASSI

Liberare la propria voce naturale (online)

Laboratorio introduttivo al metodo Linklater

Liberare la propria voce naturale (online)

allenamento vocale per una maggiore libertà d’espressione in scena e nella vita

Attenzione: aggiornamento 1 giugno 2020 - il corso si svolgerà in modalità online

Laboratorio intensivo per liberare la voce attraverso il metodo Linklater, che consiste in un approfondito lavoro sul corpo per sciogliere le tensioni inibitorie, sul respiro che
può essere visto come un ponte fra il mondo esterno e la sfera emotiva e sulle vibrazioni che risuonano nel corpo.
E' rivolto ad attori, aspiranti attori, doppiatori, interpreti e tutti coloro che lavorano usando la voce oppure semplicemente si interessano a conoscere la propria voce.

a cura di Margarete Assmuth

date: 13 - 18 luglio 2020

180,00 €

L'ammissione è a costo zero.
Il costo è di € 180
:
il pagamento si effettua tramite MAV o carta di credito contestualmente all'iscrizione (clicca per ulteriori informazioni: Modalità di pagamento).
Il nostro Ente non ha l'obbligo di emettere fatture: in caso si prega di farne richiesta al momento del pagamento e in ogni caso non oltre il termine del mese in cui questo viene effettuato.

Scadenza 15 giugno - procedura esclusivamente on line (comunicazione esito entro il 21 giugno)

Per iscriversi all'ammissione:
cliccare il link indicato (barra arancione), allegando CV, completo di foto tessera, in PDF + lettera motivazionale in PDF.
La comunicazione dell'esito dell'ammissione viene ricevuta tramite email entro il 21 giugno 2020 circa.

Valutazione della documentazione presentata

L'ammissione avviene sulla base della documentazione presentata:
valutazione del CV + valutazione della lettera motivazionale + verifica ordine di arrivo dell'iscrizione all'ammissione completa e correttamente caricata.

Scadenza: 28 giugno (solo gli ammessi) - procedura esclusivamente on line

Per iscriversi al corso:
effettuare l'iscrizione on line + il pagamento del corso, seguendo le istruzioni che si ricevono via email nella comunicazione di avvenuta ammissione.
E' previsto immediato subentro della lista d'attesa in caso di rinuncia o di non iscrizione entro i termini.

Frequenza: Obbligatoria

Data l'emergenza in corso, non siamo in grado di garantire al momento della pubblicazione se il corso avrà luogo regolarmente e negli orari previsti. E' nostra intenzione poterlo attuare così come descritto e ci auguriamo che la nostra sede per le date previste sia raggiungibile e accessibile. Gli iscritti all'ammissione saranno aggiornati sull'evolversi della situazione. Se in aula si precisa che sarà necessario praticare le condizioni di distanziamento eventualmente in atto - mascherine e quant'altro.
In caso di impossibilità
allo svolgimento della versione live, il presente laboratorio si svolgerà in modalità online (orario e costo ridotti).

Si rilascia attestato di frequenza.
Assenze: è necessario non avere superato il 25% del monte ore per ricevere l'attestato.

Non è possibile recuperare in alcun modo le assenze fatte, né come monte ore, né come contenuti. Si sconsiglia quindi l'iscrizione al corso se si sa di non poterlo frequentare nella sua interezza, lasciando il posto a chi invece è in grado di garantire la propria presenza a tutte le lezioni.

Si richiede la massima puntualità.
In caso di ritardo, per tutelare il lavoro in corso e gli allievi presenti, è facoltà del docente permettere l'accesso in sala subito o eventualmente alla prima pausa utile, ma non la partecipazione attiva alla lezione.

E' richiesta la completa disponibilità a preparare
tra una lezione e l'altra quanto eventualmente assegnato dal docente.

Contenuti

Il laboratorio presenta il lavoro Linklater attraversando passo dopo passo gli esercizi organizzati in forma di progressione; la consapevolezza dello scheletro, il ritmo naturale del respiro, il sospiro/ liberare il diaframma da tensioni, l’origine delle vibrazioni, la divulgazione delle vibrazioni, lo scioglimento di mandibola e lingua, l'attivazione del palato molle, il rendere disponibili i risuonatori, il rafforzamento della capacità respiratoria, l'articolazione.

E’ richiesto al partecipante di fornirsi di vestiti comodi. Una volta ammesso al corso verrà assegnato una breve poesia da imparare a memoria.

Obiettivi

Il laboratorio si pone l'obiettivo di portare l'allievo ad una maggiore consapevolezza di corpo, voce e respiro, ad una maggiore capacità di rilasciare la voce piuttosto che trattenerla o spingerla, alla capacità di creare spazio all’interno del corpo attraverso l’aria, all’allenamento del muscolo dell’immaginazione, al rafforzamento della voce attraverso i risuonatori e all'acquisizione degli strumenti che aiutano ad articolare in modo preciso e con poco sforzo.

Elementi della progressione Linklater (versione online)

La versione online verrà attivata in caso di impossibilità allo svolgimento della versione live.

Vi si affronteranno i seguenti elementi della progressione Linklater: la consapevolezza del corpo, la libertà e il rilascio del respiro al servizio della voce, l’espansione della voce, la forza del respiro e le giunture nel flusso vocale – l’articolazione.

Sarà necessario portare un racconto scritto di ca’ 3 minuti (da un autore che non sia il partecipante), possibilmente pieno di immagini, ma non carico emotivamente. Si prestano bene le storie per bambini.

Sarà richiesto al partecipante di fornirsi di vestiti comodi e oltre alla storia di ca’ 3 minuti scritto su cartaceo, di 3 fogli bianchi A4 e colori (possono essere matite colorate, pennarelli, acquarelli….).

Gli obiettivi della versione online saranno quelli di acquisire: una maggiore consapevolezza di corpo, voce e respiro; una maggiore capacità di rilasciare la voce piuttosto che trattenerla o spingerla; la capacità di creare spazio all’interno del corpo attraverso l’aria; gli strumenti che aiutano ad articolare in modo preciso e con poco sforzo.

Il laboratorio in questa modalità verrà tenuto sulla piattaforma Zoom, per permettere di avere lo streaming in contemporanea di tutti i partecipanti e la loro suddivisione in 'camere' separate di esercitazione. Si richiedeerà nel caso una connessione stabile e possibilmente l'uso dell'applicazione su computer e non su device (è un consiglio: in ogni caso sarà possibile seguire e partecipare alle lezioni anche via smartphone o device).

Un pensiero sulla voce (per attori e non solo)

Lavorare sulla voce implica voler migliorare qualcosa. Cosa si potrebbe voler migliorare? Nel caso dell'attore la risposta potrebbe essere – dare alla voce più volume, renderla meno fragile, più estesa e forse qualcuno potrebbe rispondere – più libera. Ora siamo in un'epoca nella quale tanti parlano di libertà e forse non tutti intendono la stessa cosa.

La voce risiede nel corpo e qualunque tensione esubera nel corpo è di costrizione. In un mondo ideale un corpo e una voce ideali funzionerebbero nel seguente modo: lo scheletro è responsabile per il supporto del corpo e gioca con le forze della gravità e dell'antigravità. In tale modo i muscoli sono sciolti e si attivano solo per svolgere un movimento e per tenere lo scheletro in equilibrio. Gli impulsi dunque possono viaggiare in modo inostacolato. Le possibilità respiratorie (diaframmatica, toracica delle costole fluttuanti e della parte superiore e la respirazione clavicolare) sono tutte a disposizione. L'aria può entrare nella parte bassa dei polmoni (diaframmatica e toracica) e può contattare la sede delle emozioni - il plesso solare (un plesso nervoso che risiede appena sotto il diaframma). Quindi c'è l'impulso o il bisogno di comunicare, l'aria cade in basso, tocca la sede delle emozioni e con l'energia del contenuto può rimbalzare su nella gola dove le corde vocali creano il flusso sonoro e tale flusso esce attraverso una gola rilassata, con laringe, faringe, lingua mandibola e labbra rilassate usufruendo delle varie cavità e superficie del corpo per dare risonanza e quindi forza alla voce. In tele modo la voce è estesa, forte, veritiera E libera.

Avendo sognato il mondo ideale bisogna vedere perché una voce può aver perso questa sua libertà d'espressione. Perso perché i bambini piccoli hanno una voce libera che avviene come descritto sopra. Avendo avuto una voce libera da bambino la memoria del corpo contiene questo ricordo. La voce libera è un diritto di nascita.

La risposta del perché allora si perde questa libertà, chi più chi meno, sta nelle costrizioni sociali. Un bambino intorno ai 5 anni si rende conto dell'effetto che ha su qualcun'altro e impara che esprimere alcune cose non è sempre opportuno. Emozioni vorrebbero essere espressi e ogni muscolo teso (ovviamente non quando è coinvolto in un movimento) contiene qualcosa che la persona ha deciso volontariamente o molto più frequentemente in modo involontario di non esprimere.

E si può anche dire che la persona impiega tanta energia per tenere – energia che altrimenti starebbe a disposizione. Questa è una delle ragioni perché i bambini hanno queste risorse d'energia enormi.

Una formazione d'attore deve contenere per forza un training vocale. Voce e corpo sono i mezzi espressivi più importante dell'attore. Recapitoliamo dunque quali sono gli aspetti che sono coinvolti nell'espressione vocale: la capacità di immaginazione (perché l’attore deve creare immagini che poi scaturiscono emozioni e pensieri), la capacità di avere un accesso libero alle proprie emozioni, la capacità di pensare in modo chiaro (solo pensieri chiari possono essere articolati in modo chiaro e comprensibile), la consapevolezza del corpo, dello scheletro, delle tensioni, dei movimenti precisi, del respiro e dei risuonatori.

Lavorando sulla voce bisogna rendere conto a tutti questi aspetti e soprattutto al fatto che si tratta di un processo creativo. Il metodo Linklater propone tanti giochi perché l'aspetto ludico è quello che porta più facilmente alla creatività.

Un lavoro sulla voce non può essere un semplice allenamento ginnico e meccanico perché in tale modo è destinato ad ostacolare il processo creativo anziché a stimolarlo.

Gli esercizi e giochi Linklater sono organizzati in una progressione che da l’opportunità all’allievo, dopo aver avuto l’introduzione dal docente, di poter percorrere anche da solo passo dopo passo i vari tasselli per approfondire il materiale e per riscaldarsi prima di un lavoro attoriale, o di dover parlare in pubblico.

Dscf8806 Phmarinaalessi Web