EXTRACURRICULARI / SUMMER SCHOOL / MONOGRAFICI SERALI

MASTERCLASS RECITAZIONE

SUMMER SCHOOL 2020 ALLA SCUOLA PAOLO GRASSI

Il lavoro dell’attore: "La vita è sogno"

Laboratorio di recitazione per attori, registi e drammaturghi

EXTRACURRICULARI / SUMMER SCHOOL / MONOGRAFICI SERALI

MASTERCLASS RECITAZIONE

SUMMER SCHOOL 2020 ALLA SCUOLA PAOLO GRASSI

Il lavoro dell’attore: "La vita è sogno"

Laboratorio di recitazione per attori, registi e drammaturghi

Il lavoro dell’attore: "La vita è sogno"

l’analisi del testo e la composizione dell’azione, per realizzare in scena dei monologhi che raccontano

Attenzione: aggiornamento 1 giugno 2020 - il corso non avrà luogo causa difficoltà post-emergenza. Si segnala il corso online Il lavoro dell'attore: Il sogno di Mercuzio

Ne "La vita è sogno" di Calderon della Barca ci sono lunghi monologhi che sospendono le vicende della storia e aprono una finestra su altri tempi e altri luoghi. Come metterli in vita sulla scena? Come analizzarli per l’azione? Un racconto può essere pieno di eventi, ma non sempre gli eventi raccontati possono coincidere con gli eventi dell’azione che viene fatta da chi la racconta, qui e ora, sulla scena. In questo laboratorio vedremo come creare azione nel presente, anche quando sembra che tutto sia già accaduto altrove - perché l’azione è il materiale dell’attore, e un’azione efficace crea sempre una nuova realtà, nel presente, che influenza il personaggio e il suo partner, che modifica l’attore stesso e gli spettatori.

a cura di Luciano Colavero, Chiara Favero

date: 6 - 11 luglio 2020

240,00 €

L'ammissione è a costo zero.
Il costo è di € 240
:
il pagamento si effettua tramite MAV o carta di credito contestualmente all'iscrizione (clicca per ulteriori informazioni: Modalità di pagamento).
Il nostro Ente non ha l'obbligo di emettere fatture: in caso si prega di farne richiesta al momento del pagamento e in ogni caso non oltre il termine del mese in cui questo viene effettuato.

Scadenza 4 giugno - procedura esclusivamente on line (comunicazione esito entro l'11 giugno)

Per iscriversi all'ammissione:
cliccare il link indicato (barra arancione), allegando CV, completo di foto tessera, in PDF + lettera motivazionale in PDF.
La comunicazione dell'esito dell'ammissione viene ricevuta tramite email entro l'11 giugno 2020 circa.

Valutazione della documentazione presentata

L'ammissione avviene sulla base della documentazione presentata:
valutazione del CV + valutazione della lettera motivazionale + verifica ordine di arrivo dell'iscrizione all'ammissione completa e correttamente caricata.

Scadenza: 21 giugno (solo gli ammessi) - procedura esclusivamente on line

Per iscriversi al corso:
effettuare l'iscrizione on line + il pagamento del corso, seguendo le istruzioni che si ricevono via email nella comunicazione di avvenuta ammissione.
E' previsto immediato subentro della lista d'attesa in caso di rinuncia o di non iscrizione entro i termini.

Frequenza: Obbligatoria

Data l'emergenza in corso, non siamo in grado di garantire al momento della pubblicazione se il corso avrà luogo regolarmente e negli orari previsti, o se subirà modifiche orarie o cancellazione. E' nostra intenzione poterlo attuare così come descritto e ci auguriamo che la nostra sede per le date previste sia raggiungibile e accessibile. Gli iscritti all'ammissione saranno aggiornati sull'evolversi della situazione. Inoltre si precisa che durante lo svolgimento del corso in aula sarà necessario praticare le condizioni di distanziamento eventualmente in atto - mascherine e quant'altro.
Si fa presente che è il docente Colavero è presente anche con un'offerta formativa prevista in modalità online (Il lavoro dell'attore: "La vita è sogno").

Si rilascia attestato di frequenza.

Assenze: è necessario non avere superato il 25% del monte ore per ricevere l'attestato.

Non è possibile recuperare in alcun modo le assenze fatte, né come monte ore, né come contenuti. Si sconsiglia quindi l'iscrizione al corso se si sa di non poterlo frequentare nella sua interezza, lasciando il posto a chi invece è in grado di garantire la propria presenza a tutte le lezioni.

Si richiede la massima puntualità.
In caso di ritardo, per tutelare il lavoro in corso e gli allievi presenti, è facoltà del docente permettere l'accesso in sala subito o eventualmente alla prima pausa utile, ma non la partecipazione attiva alla lezione.

E' richiesta la completa disponibilità a preparare
tra una lezione e l'altra quanto eventualmente assegnato dal docente.

Descrizione

Il monologo che racconta ha una storia antichissima. Fin dalla tragedia greca sono proprio i racconti a consegnare agli spettatori, attraverso le parole dei messaggeri, le azioni più estreme e decisive, le azioni che non si possono mostrare. Ne La vita è sogno sono in tanti a raccontare, a rievocare qualcosa di lontano per farlo accadere, con rinnovata vitalità, al di là degli occhi di chi ascolta. Questi racconti spostano gli spettatori in un altro spazio e tempo. Le parole di questi racconti sono parole che fanno vedere, che costruiscono lo spazio e scandiscono il tempo nell’immaginazione dello spettatore. E lo spettatore, nel silenzio e nel buio della platea, vive dentro di sé una storia vivida e chiassosa, si muove senza muoversi, cammina senza usare le gambe, combatte senza prendere le armi… un po’ come quando, di notte, viene preso dai sogni.

Obiettivi

Scrive Antonin Artaud: «Non si tratta di sopprimere la parola articolata, ma di dare alle parole all’incirca l’importanza che hanno nei sogni». In questo laboratorio daremo corpo e spazio alle parole. I partecipanti lavoreranno con il proprio corpo per allenarlo a essere vivo e presente mentre raccontano. Riconosceranno il ritmo degli eventi, scomporranno le frasi, faranno agire le parole e impareranno a usare sapientemente le pause per creare un ritmo personale e interessante del racconto. Con questi strumenti daranno alle parole del loro racconto un peso fisico, una forza d’azione e trasformazione e vedranno che non soltanto le azioni fisiche, ma anche le parole possono trasformare la realtà.

Contenuti

Inizieremo ogni giorno con un risveglio fisico e proseguiremo con un training che alleni l’azione, fisica e vocale. Studieremo il ritmo, il peso, il volume delle azioni del corpo e della parola e vedremo come questi parametri aiutino concretamente gli attori ad avere presenza scenica e a essere vivi sul palco. Capiremo in che modo l’analisi del testo possa essere orientata all’azione, alla scena, al fare. Lavoreremo sul testo, entrandoci dentro senza cautela; scomponendolo, aprendo spazi tra le parole e nelle parole, cercheremo ogni stimolo possibile per spingere l’attore ad “alzarsi in piedi”. Faremo studi e improvvisazioni. Studieremo che cosa rende efficace una storia e vedremo insieme come costruire sulla scena un racconto altrettanto efficace. Un racconto che sia in grado di catturare chi ascolta e di suscitare nella sua testa una catena di immagini e sensazioni, in una parola: un sogno.

Acquisizione di abilità specifiche

  • Capacità di analizzare un testo per l’azione.
  • Capacità di agire fisicamente e vocalmente con organicità.
  • Capacità di riconoscere la composizione di una storia e di strutturarne il racconto in scena.
  • Mettere ordine alle proprie idee per essere più efficaci in scena.

Topic

  • Strutturare una storia
  • Analisi per l’azione
  • Training
  • Azioni fisiche
  • Azioni vocali
  • Immaginazione attiva
  • Composizione
Dscf8747 Phmarinaalessi Web