EXTRACURRICULARI / SUMMER SCHOOL / MONOGRAFICI DIURNI

SUMMER SCHOOL 2019

Liberare la propria voce naturale attraverso il teatro

Corso intensivo di voce e di avvicinamento al testo secondo la progressione Linklater

EXTRACURRICULARI / SUMMER SCHOOL / MONOGRAFICI DIURNI

SUMMER SCHOOL 2019

Liberare la propria voce naturale attraverso il teatro

Corso intensivo di voce e di avvicinamento al testo secondo la progressione Linklater

Liberare la propria voce naturale attraverso il teatro

Allenamento vocale per una maggiore libertà d’espressione in scena e fuori scena

Corso intensivo per liberare la voce attraverso il metodo Linklater e attraverso la voce dei maggiori personaggi femminili di Shakespeare (sia per gli uomini che per le donne). Il metodo consiste in un approfondito lavoro sul corpo per sciogliere le tensioni inibitorie, sul respiro che può essere visto come un ponte fra il mondo esterno e la sfera emotiva e sulle vibrazioni che risuonano nel corpo. Questa edizione 2018-19 dell'intensivo Linklater/Assmuth propone uno studio del testo di alcuni personaggi femminili di Shakespeare. Respiro e voce saranno al servizio dell’interpretazione del personaggio. Siccome la voce trasporta pensieri più o meno chiari, emozioni, stati d’animo o sentimenti, stato d’energia e immagini, si può lavorare sulla voce per evocare immagini, stati d’animo, un’energia elevata e pensieri più chiari.

a cura di Margarete Assmuth

date: 1 - 5 luglio 2019

300,00 €

L'ammissione è a costo zero.
Il costo è di € 300
:
il pagamento si effettua tramite MAV o carta di credito contestualmente all'iscrizione (clicca per ulteriori informazioni: Modalità di pagamento).
Il nostro Ente non ha l'obbligo di emettere fatture: in caso si prega di farne richiesta al momento del pagamento e in ogni caso non oltre il termine del mese in cui questo viene effettuato.

Scadenza 31 maggio 2019 - procedura esclusivamente on line

Per iscriversi all'ammissione:
cliccare il link indicato (barra arancione), allegando CV, completo di foto tessera, in PDF + lettera motivazionale in PDF.
La comunicazione dell'esito dell'ammissione viene ricevuta tramite email il 10 giugno 2019 circa.

Valutazione della documentazione presentata

L'ammissione avviene sulla base della documentazione presentata:
valutazione del CV + valutazione della lettera motivazionale + verifica ordine di arrivo dell'iscrizione all'ammissione completa e correttamente caricata.

Scadenza: 16 giugno 2019 (solo gli ammessi) - procedura esclusivamente on line

Per iscriversi al corso:
effettuare l'iscrizione on line + il pagamento del corso, seguendo le istruzioni che si ricevono via email nella comunicazione di avvenuta ammissione.
E' previsto immediato subentro della lista d'attesa in caso di rinuncia o di non iscrizione entro i termini.

Frequenza: Obbligatoria

Si rilascia attestato di frequenza.
Assenze: è necessario non avere superato il 25% del monte ore per ricevere l'attestato.

Non è possibile recuperare in alcun modo le assenze fatte
, né come monte ore, né come contenuti. Si sconsiglia quindi l'iscrizione al corso se si sa di non poterlo frequentare nella sua interezza, lasciando il posto a chi invece è in grado di garantire la propria presenza a tutte le lezioni.

Si richiede la massima puntualità.
In caso di ritardo, per tutelare il lavoro in corso e gli allievi presenti, è facoltà del docente permettere l'accesso in sala subito o eventualmente alla prima pausa utile, ma non la partecipazione attiva alla lezione.

E' richiesta la completa disponibilità a preparare
tra una lezione e l'altra quanto eventualmente assegnato dal docente.

Descrizione generale

Ai tempi di Shakespeare sia i ruoli maschili che quelli femminili erano interpretati da uomini. Per gli uomini potrà essere interessante immedesimarsi in un ruolo lontano da se', proprio come gli attori ai tempi di Shakespeare dovevano fare, poiché alle donne non era consentito andare in scena e tutti i ruoli femminili venivano interpretati da uomini.
Ci sarà una scelta di testi femminili shakespeariani con l’intento di gettare luce su diverse sfaccettature del femminile. Mentre in passato il lavoro sul testo attraverso il metodo Linklater è partito dalla progressione base per liberare la voce mettendo il testo alla fine del percorso, questa volta il processo sarà invertito. Si partirà dal testo per arrivare man mano agli impulsi del materiale base come: lo scheletro che sostiene per sciogliere le tensioni; il sospiro di sollievo che porta ad un rilascio dell’aria e poi del suono; le vibrazioni che possono viaggiare nel corpo e amplificarsi; un accenno della liberazione del canale; e la forza della voce presa dai risuonatori.

Obiettivi

Lo scopo della progressione Linklater non è di natura tecnica, ma rilasciando la muscolatura inibitoria, liberando il respiro e ampliando gli spazi nel corpo disponibili al suono, questo approccio rende il corpo, l’immaginario e gli stati d’animo stessi partecipi dell’interpretazione del testo.

Contenuti e avvertenze per i partecipanti

Ogni partecipante ammesso potrà scegliere un personaggio femminile shakespeariano da una lista di monologhi proposti dalla docente. La scelta andrà comunque concordata con la docente per garantire che in classe sia presente una gamma di monologhi differenti. Alla base del lavoro ci sono respiro e voce, ma saranno proposti anche giochi e improvvisazioni per aiutare ad approfondire il testo. E’ importante che i partecipanti si presentino al corso con il testo a 'memoria solida'.

Acquisizione di abilità specifiche

Cosi come ci si avvicinerà al testo con esercizi progressivi riguardo la liberazione della voce e l’approfondimento del testo, i partecipanti potranno in futuro avvicinarsi ad altri testi replicando il percorso fatto e quindi applicando un sistema di studio organico del testo.

Risultati previsti

Consapevolezza maggiore del proprio corpo, del respiro e della voce; una voce più libera e forte.

Sviluppo di aspetti artistici e creativi

Ai tempi di Shakespeare le persone si percepivano più nel corpo. Il loro senso di se' abitava negli organi oltre che nella testa. La maggior parte della gente non era capace di leggere o scrivere e quindi l’intelletto non aveva un posto così preponderante come avviene oggi. Forze come l’istinto e l’intuizione vivono nel corpo e dunque un lavoro che connette pensiero, sentire, voce e corpo può attivare processi creativi di grande rilevanza. Inoltre i testi di Shakespeare si prestano particolarmente a questo scopo, perché richiamano in modo forte i sensi che vivono nel corpo.

Topic

  • Lo scheletro che sostiene per sciogliere le tensioni
  • Il sospiro di sollievo che porta ad un rilascio dell’aria e poi del suono
  • Le vibrazioni che possono viaggiare nel corpo e amplificarsi
  • La liberazione del canale (cenni)
  • La forza della voce presa dai risuonatori
Dscf6830 Phmarinaalessi Web