SUMMER SCHOOL / MONOGRAFICI SERALI

Il teatro nella relazione d'aiuto

SUMMER SCHOOL / MONOGRAFICI SERALI

Il teatro nella relazione d'aiuto

Il teatro nella relazione d'aiuto

seminario sulle tecniche teatrali al servizio del disagio psichico

a cura di Azzurra Fiume Garelli, Riccardo Ballerini

Date del corso: 16 - 21 luglio 2018

Dscf6899 Phmarinaalessi Web

Il seminario sarà strutturato in tre aree tematiche: Basi Teoriche: Elementi di psicopatologia, la Drammaterapia - storia, evoluzione e campi d’applicazione. Conduzione di gruppo: Tecniche di conduzione di gruppo, il duplice ruolo del conduttore leader e attore, comprensione delle principali dinamiche gruppali. Tecniche teatrali: Fondamenti di recitazione, l’utilizzo dell’arte drammatica nella relazione d’aiuto, lo spazio scenico come luogo di indagine, il corpo che parla, il testo teatrale e la sua funzionalità.

Trasferire tecniche e conoscenze pratiche e teoriche che permettano di progettare, condurre e valutare percorsi di espressione teatrale, da realizzare autonomamente e/o all'interno di equipe socio-sanitarie e educative.

I contenuti che verranno affrontati coinvolgeranno principalmente due aree che delineano due momenti di studio e lavoro differenti: a) Area psicologica e psicoterapeutica legata all’espressività e all’Arteterapia. b) Area espressivo artistica: l’Arte Drammatica.

a) Area psicologica e psicoterapeutica legata all’espressività e all’Arteterapia. L’unità didattica include studio, riflessione, approfondimento ed esercitazioni pratiche sui seguenti argomenti: Definizione della Drammaterapia: Gioco, Teatro, Rito; elementi ludici, teatrali e rituali. Analogie e differenze tra la Dt e altremodalità di TA(TeatroApplicato): psicodramma, playbacktheatre, teatrosociale, teatroterapia. Elementi di Psicologia e pedagogia teatrale. Si pone gli obbiettivi di:

  • accompagnare con chiarezza il passaggio di soglia tra realtà drammatica e realtà ordinaria;
  • riconoscere i bisogni di individui e gruppi e proporre strumenti drammatici per esprimerli ed elaborarli;
  • sostenere e accompagnare l’esplorazione da parte degli individui del proprio repertorio di ruoli, anche attraverso l’interazione scenica in prima persona;
  • aiutare gli utenti a scoprire, attraverso l’esperienza drammatica, le proprie risorse creative e le proprie capacità di resilienza;
  • favorire la possibilità di formarsi e nutrirsi come artisti, stimolandole parti sane e le proprie risorse.

b) Area espressivo artistica: l’Arte Drammatica.

L’unità didattica include studio, riflessione, approfondimento ed esercitazioni pratiche sui seguenti argomenti: ArteDrammatica, laconoscenza delle tecniche recitative, espressive, spazio scenico e i diversi approcci pedagogici. Offrire una panoramica sulle fondamentali conoscenze per affrontare la scena, sapendo preparare il corpo artistico dell’attore che diventa corpo poetico e atletico, avendo consapevolezza del proprio corpo e del proprio corpo nello spazio,cosa può e sa raccontare. La voce strumento primario dell’attore ed il respiro come mezzo capace di indagare il pensiero, sostenere il corpo e la voce.

Competenze nell’utilizzo di tecniche teatrali e di Drammaterapia, un’adeguata conoscenza dei principali disagi psichici e di come interpretarli nel lavoro espressivo e teatrale, capacità di lettura e conduzione di un gruppo, capacità di pensare e favorire progetti adeguati al contesto specifico. La capacità di saper affrontare il gruppo con la dovuta leggerezza e capacità di lettura delle dinamiche mantenendo sempre un approccio ludico che possa agevolare le relazioni e la libera espressione. La possibilità di essere un conduttore preparato, dinamico e moderno, al centro del lavoro.

  • gestione di paura ed ansia sulla scena;
  • analisi testuale e comprensione del testo e della funzione del personaggio;
  • affrontare lo studio del personaggio e l’interpretazione;
  • ascolto di se e degli altri: stimolare la relazione e la comunicazione;
  • nutrire, con metodo, fantasia e creatività: la cura dell’artista.

240,00 €

Iscriversi all’ammissione cliccando sul link a destra 'ISCRIZIONE ALL'AMMISSIONE (a costo zero)'; caricare LETTERA MOTIVAZIONALE e CV in formato PDF. In assenza di materiale, la candidatura si considera nulla (non si accettano documenti inviati via mail). Scadenza 11 giugno 2018 ore 19.00. Determinante è altresì l’ordine di arrivo della domanda completa e correttamente caricata. La commissione si riserva di chiudere le iscrizioni anticipatamente, qualora siano pervenute un numero di domande di partecipazione sufficienti e valide alla formazione della classe. La Segreteria comunicherà i nomi degli ammessi in data 18 giugno e l’iscrizione, con relativo pagamento, dovrà essere effettuata ENTRO E NON OLTRE il 22 giugno, pena esclusione. Copia di avvenuto pagamento deve essere inviato via mail alla segreteria.

Si ricorda che la Lettera Motivazionale deve essere breve e specifica per il corso che si intende frequentare (1500 battute spazi inclusi max). In essa devono essere descritti, a propri insindacabile giudizio e sensibilità individuale: eventuali interessi maturati e/o competenze già acquisite nel settore o nella singola disciplina a cui si è interessati (cosa si è visto/letto e/o cosa si è fatto), obbiettivi formativi (cosa si vuole imparare) e finalità (a quale scopo futuro), che portano a chiedere l'ammissione al corso. Se si fa richiesta di ammissione a più corsi ogni lettera sarà compilata con esattezza per ciascun corso a cui ci si iscrive e non potrà essere la stessa. Dovrà inoltre recare al suo interno l'indicazione degli altri corsi per i quali si concorre. I CV senza foto non verranno presi in considerazione. Ogni iscrizione va considerata singolarmente e dovrà avere allegata tutta la documentazione richiesta.