SERALI E OPEN CLASS / LABORATORI TEMATICI

Far crescere una storia

Corso di scrittura sullo sviluppo del soggetto

SERALI E OPEN CLASS / LABORATORI TEMATICI

Far crescere una storia

Corso di scrittura sullo sviluppo del soggetto

Far crescere una storia

Storie per il teatro, l'audiovisivo e la narrativa

a cura di Daniele Milani

Date del corso: 25 marzo - 3 giugno 2019

"Ideare" una storia e "svilupparla" sono percorsi molto diversi fra loro che richiedono differenti capacità.
Il laboratorio "Far crescere una storia" nasce quindi proprio per venire incontro alla crescente richiesta degli allievi dei corsi Propedeutici di Scrittura di apprendere le fasi di sviluppo di una storia successive a quella di ideazione del soggetto. Partendo da soggetti sufficientemente solidi, sviluppati dai partecipanti o forniti dal docente, si lavorarà sulle fasi successive definite in gergo "scaletta" e "trattamento". Inizieranno a delinearsi le principali differenze nello sviluppo di una storia per il teatro, la narrativa o l'audiovisivo e verranno potenziate le caratteristiche più idonee al media di riferimento scelto dall'autore. Verranno in fine accennate le tecniche di base per lo sviluppo dei dialoghi e verrà introdotto il principio di "sottotesto".

Dscf2372 Phmarinaalessi Web

Obiettivi
Apprendere principi e tecniche di base per sviluppare una narrazione solida oltre la fase del soggetto. Apprendere i meccanismi di base della scaletta e del trattamento con accenni ai dialoghi.

Acquisizione di capacità specifiche
Sviluppare una narrazione solida e efficace per opere di teatro, di narrativa o audiovisive. Evitare gli errori più frequenti nella suddivisione in scene e capitoli. Apprendere principi teorici e tecniche per la creazione di sottotesto nei dialoghi.

Topic

  • Fasi di sviluppo editoriale
  • Tecniche di creazione della scaletta
  • Tecniche di creazione del trattamento
  • La struttura della scena
  • Suddivisione dell'azione in "battiti"
  • Principi di sviluppo del dialogo

300,00 €

L'ammissione è a costo zero.
Il costo del corso è di € 300
:
il pagamento si effettua tramite MAV o carta di credito contestualmente all'iscrizione (clicca per ulteriori informazioni: Modalità di pagamento).
Il nostro Ente non ha l'obbligo di emettere fatture: in caso si prega di farne richiesta al momento del pagamento e in ogni caso non oltre il termine del mese in cui questo viene effettuato.

Scadenza: 25 febbraio 2019 - procedura esclusivamente on line

Per iscriversi all'ammissione:
cliccare il link indicato (barra arancione), allegando CV, completo di foto tessera, in PDF + lettera in PDF contenente:

  1. motivazioni del candidato alla frequenza del corso (max 1500 caratteri);
  2. soggetto su cui il candidato vuole lavorare con indicazione del media per cui vuole svilupparlo (max 7000 caratteri).

La comunicazione dell'esito dell'ammissione avviene tramite email il 4 marzo 2019 circa.

Valutazione della documentazione presentata

L'ammissione avviene sulla base della documentazione presentata:
valutazione del CV + valutazione della lettera di presentazione + valutazione elaborato.
Il soggetto dovrà essere in possesso delle seguenti caratteristiche: protagonista/i chiaro e avvincente, presentazione dei personaggi principali, conflitto di base solido, incidente scatenante, climax e finale efficaci. Si raccomanda di indicare il media (teatro, cinema, narrativa, tv, web).

Scadenza: 11 marzo 2019 (solo gli ammessi) - procedura esclusivamente on line

Per iscriversi al corso:
effettuare l'iscrizione on line + il pagamento del corso, seguendo le istruzioni che si ricevono via email nella comunicazione di avvenuta ammissione.
E' previsto immediato subentro della lista d'attesa in caso di rinuncia o di non iscrizione entro i termini.

Frequenza: Obbligatoria

Si rilascia attestato di frequenza.
Assenze: è necessario non avere superato il 25% del monte ore per ricevere l'attestato.

Non è possibile recuperare in alcun modo le assenze fatte
, né come monte ore, né come contenuti. Si sconsiglia quindi l'iscrizione al corso se si sa di non poterlo frequentare nella sua interezza, lasciando il posto a chi invece è in grado di garantire la propria presenza a tutte le lezioni.

Si richiede la massima puntualità.
In caso di ritardo, per tutelare il lavoro in corso e gli allievi presenti, è facoltà del docente permettere l'accesso in sala subito o eventualmente alla prima pausa utile, ma non la partecipazione attiva alla lezione.

E' richiesta la completa disponibilità a preparare
tra una lezione e l'altra quanto eventualmente assegnato dal docente.