SERALI E OPEN CLASS / CORSI PROPEDEUTICI

Creare una storia - le basi

Introduzione alla scrittura di un soggetto

SERALI E OPEN CLASS / CORSI PROPEDEUTICI

Creare una storia - le basi

Introduzione alla scrittura di un soggetto

Creare una storia - le basi

Tecniche transmediali per teatro, cinema, narrativa, web e tv con focus sulla creazione di soggetti per storie originali

a cura di Daniele Milani

Date del corso: 4 dicembre 2017 - 17 marzo 2018

Foto Daniele Bw Quadr Fb Img 1501165048430

Descrizione
Per sviluppare una storia originale è necessario essere in possesso di alcuni principi base della drammaturgia che restano immutati a prescindere dal media attraverso il quale la storia verrà narrata. A prescindere cioè che si desideri scrivere una pièce per il teatro, un romanzo o una sceneggiatura per cinema, tv o web, esistono dei principi universali della narrazione che è indispensabile conoscere e padroneggiare per costruire una storia solida e dei personaggi avvincenti ed efficaci. Su cosa si basa una storia? Quali caratteristiche deve avere un personaggio per affascinare il pubblico? Cos'è un archetipo narrativo e quanti ne esistono? Come si costruisce un finale ad effetto? Cosa sono l'incidente scatenante, il punto di svolta, il cliffangher e il climax? Che caratteristiche deve avere una storia per apparire coerente? Sono solo alcuni esempi delle domande alle quali si troverà risposta. I partecipanti al corso sperimenteranno le tecniche generali della narrazione e impareranno a costruire la prima versione di una storia, quella che in gergo viene definita "soggetto", una sorta di cellula staminale del racconto che in una seconda fase, successiva al corso, potranno decidere se sviluppare in forma di drammaturgia, sceneggiatura o racconto.

Obbiettivi
Apprendere principi e tecniche di base per lo sviluppo di una storia originale.

Acquisizione di capacità specifiche
Sviluppare una narrazione coerente ed efficace, che possa destare interesse nel pubblico e mantenere alto il suo coinvolgimento e la sua attenzione. I partecipanti apprenderanno inoltre come riconoscere gli errori ricorrenti nello sviluppo di una storia e come correggere quelli più frequenti.

Topic

  • Principi strutturali della narrazione
  • Archetipi narrativi ricorrenti
  • Narrazione transmediale tra teatro, cinema, narrativa, tv e web
  • Tecniche di sviluppo del personaggio
  • Il principio drammaturgico di "pitch"
  • Tecniche di sviluppo della trama
  • Elementi caratterizzanti del soggetto
  • Fasi di sviluppo editoriale
  • I capisaldi dell'editing
  • Scrittura individuale in coppia e di gruppo

420,00 €

l'ammissione al corso avviene tramite selezione sulla base di CV, lettera motivazionale e presentazione di un sintetico elaborato.
Scadenza iscrizione ammissione:
23 ottobre 2017
.
Per iscriversi all'ammissione è necessario seguire la procedura a partire dal link a destra nella corrente pagina, allegando il proprio CV (dove vi sia la propria foto in formato foto tessera accanto al nome) e una lettera motivazionale, entrambi in formato PDF. L'iscrizione all'ammissione è gratuita.

Le selezioni avverranno sulla base della documentazione presentata: un CV e una breve lettera di motivazioni o di presentazione del candidato (massimo 1500 caratteri), all'interno della quale aggiungere un breve elaborato (massimo 7000 caratteri) a tema libero. Si prega di non superare le lunghezze richieste, è apprezzata la capacità di sintesi. L'elaborato a tema libero potrà essere un racconto, una scena dialogata, un monologo, la presentazione di un personaggio, una descrizione/frammento, una pagina di diario, una barzelletta, un soggetto, un articolo di giornale o un breve saggio. Sono ammessi anche estratti di lavori già svolti. Ammessi ma meno indicati formati quali la poesia e la prosa libera perché distanti dalla natura del corso. Durante le procedure di ammissione alcuni dei candidati potranno essere convocati per un colloquio di approfondimento intorno al 2 novembre 2017 (data da stabilire).
Tra i requisiti di ammissione è condizione imprenscindibile la dichiarata garanzia di frequenza, la puntualità e l'eventuale scrittura nei tempi stabiliti quanto stabilito dal docente.